Recensione “Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve” – Jonas Jonasson

Buon lunedì e buona serata lettori! Dopo un settimana molto impegnativa rieccomi attiva sul blog pronta a tenervi compagnia con la mia opinione su un altro libro che ho finito di leggere ormai una settimana fa. In questo periodo il tempo mi sta proprio volando e anche qui sul blog mi si stanno accumulando diversi post che attendono solo di essere condivisi con voi. Ma abbiate fede, con un po’ di tranquillità mi metterò in pari anche qui..sperando di non dimenticare qualche pezzetto per strada!


9788845282607Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Jonas Jonasson

TRAMAAlla festa di compleanno di Allan ci sono proprio tutti, dal sindaco alla stampa, alla direttrice della casa di riposo. In fin dei conti non si compiono cent’anni tutti i giorni. Allan, invece, è di un’altra idea. Dopo una vita lunga e avventurosa non ha tempo per le sciocchezze. Così, invece di spegnere le candeline, scavalca la finestra e, in pantofole, se ne va. Un incontro imprevisto, un malinteso e qualche provvidenziale colpo di fortuna trasformeranno quest’ultima avventura nella più ingarbugliata e indimenticabile della sua vita.

TITOLO: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
AUTORE: Jonas Jonasson
EDITORE: Bompiani
DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 gennaio 2012
PAGINE: 446

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

Ho scovato e recuperato questo libro dallo scaffale della libreria di mio cugino, dopo un ottimo pranzo domenicale. Nonostante la lista dei miei libri da leggere aumenti giorno dopo giorno in maniera inesorabile, mi sono lasciata convincere (con molta poca fatica a dire la verità) ad aggiungere anche questo titolo al mio elenco. E così domenica scorsa, nella quiete del week end ho iniziato questo romanzo.

Nella casa di riposo a Malmkoping, nel Sornland, è tutto pronto per la festa di compleanno di Allan, un vecchietto molto arguto che sta per spegnere 100 candeline. I preparativi sono ormai ultimati, gli invitati sono arrivati, le autorità anche, manca solo il festeggiato, che ha avuto la brillante idea di scavalcare la finestra della sua stanza e fuggire dall’ospizio un’ora prima dell’inizio della festa. Da questa fuga e dall’imprevedibile incontro con un ragazzo alla stazione degli autobus con una misteriosa valigia, prende il via un nuovo capitolo della vita di Allan, piena di imprevisti e rocambolesche avventure, ai limiti dell’assurdo e della credibilità.

Allan, nonostante possa sembrare un vecchietto con un piede ormai nella fossa, ha vissuto una vita esplosiva (nel senso letterale del termine), ha viaggiato in tutto il mondo, ha avuto amici famosi, ha fatto cose incredibili e ha cambiato la storia. Leggere per credere.

Pur non conoscendo l’autore sono rimasta soddisfatta da questa lettura: il libro è scritto bene e racconta una realtà ai limiti dell’assurdo; anzi possiamo anche togliere i limiti: il libro narra una storia completamente assurda. Ma pur essendo così paradossale, rimane una lettura molto scorrevole e a tratti divertente. Mi hanno fatto sorridere diversi episodi all’interno del romanzo, proprio per la loro irrazionalità e stravaganza, uniti ad un pizzico di idiozia. Il libro si pone come una lettura leggera e poco impegnativa, capace di farti staccare la spina per qualche ora ed immergerti nelle avventure di un vecchietto in pantofole fuori dal comune.

La storia della fuga si interseca con capitoli che ci mostrano la vita passata di Allan, da quando nasce, nel lontano 1905, fino al maggio 2005, giorno della festa all’ospizio. L’alternanza di passato e presente è molto ben costruita e ci porta a delineare in maniera molto nitida il protagonista, Allan.

Se siete alla ricerca di un libro leggero e irriverente, questo libro potrebbe proprio fare al caso vostro. Buona serata e alla prossima!

✪✪✪✫✫


Romanzi di Jonas Jonasson

  • Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, 2009
  • L’analfabeta che sapeva contare, 2013
  • L’assassino, il prete, il portiere, 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...