Recensione “La fabbrica delle meraviglie” – Sharon Cameron

Questa settimana si sta davvero rivelando ricca di post. Complice il mio assenteismo della settimana scorsa, in questi ultimi giorni di novembre sono davvero molto produttiva e ho in programma altri due post che verranno pubblicati (spero) tra oggi e domani. Tornando a noi…sempre la scorsa settimana ho iniziato e finito l’ennesimo libro e quindi nelle prossime righe mi dedicherò a lasciarmi la mia opinione in merito.


91DLTf9kX-L (1)La fabbrica delle meraviglie

Sharon Cameron

TRAMA:In una notte di nebbia Katharine arriva in una misteriosa tenuta vittoriana con l’incarico di controllare che l’eccentrico zio George non stia dilapidando il patrimonio di famiglia. Convinta di incontrare un uomo sull’orlo della follia scopre invece che lo zio è un geniale inventore e sostenta una vivace comunità di persone straordinarie come lui, salvate dai bassifondi di Londra. Aiutato dal giovane e affascinante Lane, George realizza creazioni fantasmagoriche: pesci meccanici, bambole che suonano il pianoforte e orologi dai mille ingranaggi. Ma Katharine comprende ben presto che una trama di interessi oscuri minaccia il suo mondo pieno di meraviglie e, forse, il destino di tutta l’Inghilterra.

TITOLO: La fabbrica delle meraviglie
AUTORE: Sharon Cameron
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 gennaio 2015
PAGINE: 308

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

Partiamo dal principio, in primo luogo la copertina: davvero davvero bellissima, da lasciare completamente senza parole; curata nei dettagli e sicuramente di forte impatto visivo. Primo punto a favore di questo libro.

Secondo punto a favore: nonostante il genere fantasy non sia proprio il mio prediletto, l’autrice è riuscita a conquistarmi con la trama di questo romanzo, catapultandomi in un mondo ricco di stranezze e stravaganze fuori da ogni regola. Il romanzo, il primo di una dilogia, ha intessuto le basi per un’ottima storia, lasciando un ampio margine per un ulteriore sviluppo nel continuo della serie.

La protagonista di questa storia è Katharine, una diciassettenne che viene inviata dall’arcigna zia Alice a Stranwyne Keep, per controllare lo stato di salute mentale di un suo vecchio zio, considerato dai più un pazzo. Dall’esito di questa visita dipenderà il futuro dello zio, ma anche il futuro e la gestione di un immenso patrimonio, nonché la stessa indipendenza della nostra protagonista. Katharine infatti, rimasta orfana, non ha eredità e spera quindi, che dal possibile internamento dello zio, lei possa ricavare una minima parte della sua eredità. Quindi carica di buone intenzioni, parte alla volta di Stranwyne, pronta a portare a termine la sua missione. Ma una volta arrivata si renderà conto che il compito che lo attende non è per nulla semplice, e col passare del tempo forse dovrà anche rivedere i suoi piani.

Leggendo questo romanzo ho avuto una sorta di piacevole rimando ad Alice nel paese delle meraviglie: come Alice, la protagonista si ritrova catapultata in una realtà surreale, a tratti folle e contornata da una serie di personaggi uno più stravagante dell’altro. Per non parlare delle situazioni che la vedono coinvolta: bizzarre, stravaganti e talvolta inquietanti. Tutti questi elementi fanno sì che la storia risulti sempre molto convincente e ci regalano un’avventura davvero indimenticabile. Il romanzo è sicuramente rivolto ad un pubblico giovane, ma sono convinta che la lettura si adatti e sia congeniale anche ad un pubblico un po’ più grandicello.

Piccolo aneddoto: l’intera storia si ispira ad un fatto reale. La tenuta di Stranwyne Keep è realmente esistita: la Cameron ha preso spunto da Welbeck Abbey, la tenuta del duca di Portland. Il duca, come nel romanzo, fece costruire una lunga galleria sotterranea, dilapidando il patrimonio di famiglia ma dando un lavoro ed un tetto a moltissime persone. Risulta interessante leggere come l’autrice, partendo da una storia vera, sia riuscita a scrivere un romanzo davvero affascinante. 

Se avete voglia di leggere un buon fantasy dal gusto un po’ retrò, questo farà sicuramente al caso vostro.

 

✪✪✪✫✫


Romanzi di Sharon Camero (serie)

  • La fabbrica delle meraviglie, 2015
  • L’invenzione dei desideri, 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...