Recensione “Il cacciatore di sogni” – Sara Rattaro

Buon sabato amici lettori! Come è andata dal settimana? Io mi reputo abbastanza soddisfatta: sono riuscita a fare tutto quello che avevo in programma e posso godermi un week end all’insegna del relax e del riposo. E mentre la neve continua a scendere copiosa senza aver la benché minima voglia di smettere, io vi tengo compagnia con la mia opinione su un libro carinissimo che ho avuto modo di leggere qualche giorno fa.


IL CACCIATORE DI SOGNIIl cacciatore di sogni

Sara Rattaro

TRAMA: Luca, che da grande sogna di diventare pianista, ha una mano rotta, un fratello maggiore piuttosto fastidioso, una mamma rompiscatole e un aereo da prendere per tornare da Barcellona in Italia. È il 4 luglio 1984 e, su quell’aereo, la sua vita cambia per sempre. Luca incontra un eroe… No, non si tratta di Maradona, che in aeroporto ha attirato l’attenzione di tutti (e in particolare di suo fratello Filippo), ma di un misterioso signore che somiglia un po’ a Babbo Natale e occupa il sedile accanto al suo. All’improvviso l’uomo gli chiede: «Posso raccontarti una storia?». Comincia così un’avventura straordinaria, fatta di parole e ricordi, con una sorpresa davvero inaspettata… l’avventura di un cacciatore di sogni, lo scienziato Albert Bruce Sabin.

TITOLO: Il cacciatore di sogni

AUTORE: Sara Rattaro

EDITORE: Mondadori

DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 Ottobre 2017

PAGINE: 173

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

La storia che ci propone Sara Rattaro in questo romanzo è la storia del suo eroe, Albert Bruce Sabin, lo scienziato che salvò il mondo riuscendo a scoprire il vaccino per curare la poliomelite. Devo essere sincera ed ammettere che, prima di leggere questo meraviglioso romanzo, non conoscevo l’incredibile storia di quest’uomo e della sua grande umiltà che traspare in ogni sua singola azione che ci viene raccontata in queste pagine.

La storia di Albert Sabin è una storia che merita di essere raccontata, perché è una di quelle storie che hanno molto da insegnare, sia ai grandi che ai più piccini. La sua, è la storia di un uomo che ha fatto tanto per gli altri, che ha inseguito i propri sogni, che ha vissuto la sua vita con determinazione e coraggio, senza farsi abbattere mai. Sabin è uno di quegli uomini che bisognerebbe prendere come esempio, un uomo capace di fare davvero tanto per gli altri, dotato di una generosità senza confini, che ha scoperto una cura per una malattia che stava portando via la vita di migliaia di bambini, senza chiedere nulla in cambio. La sua, è stata una vita basata sull’amore incondizionato nei confronti della vita e del prossimo: un ottimo esempio da seguire. E, dopo aver finito questo romanzo sono riuscita a capire fino in fondo il perché l’autrice abbia definito questo scienziato il suo eroe: difficile non considerarlo tale dopo aver scoperto la sua incredibile storia.

La storia di Sabin, si intreccia e si interseca alla perfezione, come tessere di un puzzle, con la storia di Luca, un bambino pieno di sogni e di grandi aspirazioni (vuole diventare un grande pianista lui, mica una roba da poco), dotato di una spiccata curiosità, oltre che di una sorprendente determinazione; un bambino con le idee già molto chiare, pronto a lottare, a stringere i denti, a fare enormi sacrifici per riuscire a seguire e realizzare il suo sogno nel cassetto. Ci troviamo di fronte a due vite che si intrecciano, così diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa voglia di fare, dalla stessa caparbietà e dalla stessa dose di coraggio.

La bellezza di questo romanzo non la si può però limitare semplicemente al racconto della vita di Sabin, che merita di essere raccontata e diffusa, ma la si ritrova anche nella capacità della Rattaro di raccontare questa storia come se ci trovassimo di fronte ad una favola. Pagina dopo pagina è riuscita a creare una sorta di magia intorno alla vita di questo scienziato, riuscendo a racchiudere attorno alla sua figura, un messaggio ricco di speranza e coraggio. Il libro si rivolge principalmente ai ragazzi, un pubblico che è ancora alla ricerca della propria strada, che si sta guardando intorno, che si muove a piccoli passi cercando di scoprire quale direzione prendere e quali sogni inseguire. Ed in questo libro si cerca in qualche modo di spronarli, di motivarli, di spingerli ad inseguire i propri sogni, la propria felicità. Ma è un libro che si rivolge tranquillamente anche a noi, che l’età dell’adolescenza l’abbiamo ormai lasciata da un po’ di anni: una continua esortazione a dare il meglio di noi giorno dopo giorno, ad accettare le nuove sfide che la vita ci propone senza arrendersi alla prima difficoltà che potremmo incontrare lungo la nostra strada.

Il cacciatore di sogni è uno di quei romanzi che si legge in un battibaleno ma che, una volta terminato, ti costringe a prenderti del tempo per riflettere e pensare a quanto si è appena finito di leggere. Ci si ritrova a riflettere sulla straordinarietà di un uomo come Albert Sabin, con la sua forza, la sua determinazione e la sua dose infinita di speranza. Allo stesso tempo però vi verrà da sorridere nel ripensare a Luca e alla sua seriosità da bambino, corredata da una sana innocenza. Questa è una storia che lascia nel cuore la sensazione che ognuno, nel proprio piccolo può divenire l’eroe di se stesso. Basta avere solo la giusta dose di coraggio.

✪✪✪✪✪


Romanzi di Sara Rattaro 

  • Sulla sedia sbagliata, 2010
  • Un uso qualunque di te, 2012
  • Non volare via, 2013
  • Niente è come te, 2014
  • Splendi più che puoi, 2016
  • L’amore addosso, 2017
  • Il cacciatore di sogni, 2017
  • Uomini che restano, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...