Recensione “Uomini che restano” – Sara Rattaro

Buon inizio settimana! Anche questa che inizia si prospetta una settimana ricca di impegni e di cose da fare sia per il blog che per i vari impegni lavorativi che si accumulano uno sull’altro. Ma non mi dispero e inizio questo lunedì lasciandovi la mia recensione sull’ultimo romanzo di Sara Rattaro, un’autrice che ho scoperto da poco e che riesce ad emozionarmi ogni volta in modo unico.


uomini che restanoUomini che restano

Sara Rattaro

TRAMA: All’inizio non si accorgono nemmeno l’una dell’altra, ognuna rapita dal panorama di Genova, ognuna intenta a scrivere sul cielo limpido pensieri che dentro fanno troppo male. Fosca e Valeria si incontrano per caso nella loro città, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta. Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro lunga storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell’uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte. Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un’amicizia vera, di quelle che ti fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che senza preavviso ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine. Ti porta a perderti, per ritrovarti. Ti costringe a dire addio, per concederti una seconda possibilità. Ti libera da chi sa soltanto fuggire, per farti scoprire chi è disposto a tutto pur di restare al tuo fianco: affetti tenaci, nuovi amici e amici di sempre, amori che non fanno promesse a metà.

TITOLO: Uomini che restano

AUTORE: Sara Rattaro

EDITORE: Sperling & Kupfer

DATA DI PUBBLICAZIONE: 13 Febbraio 2018

PAGINE: 250

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

Fosca e Valeria sono le protagoniste di questo romanzo: due donne così diverse tra loro, entrambe alla deriva per motivi differenti, che si ritroveranno unite per riprendere in mano le redini della loro vita. Fosca è felice della sua vita, pensa che tutto quello che ha costruito con suo marito sfiori la perfezione: niente può minare il loro matrimonio perfetto. E invece bastano poche parole, una confessione del marito, una verità taciuta per molti anni, per mettere fine al loro idillio amoroso. E a Fosca non resta altro da fare che fuggire da quel luogo che chiamava casa, da quella casa che non sente più sua, e rifugiarsi a Genova, suo paese natio, la sua culla a tutti i mali. Sulla terrazza del condominio dei suoi genitori, mentre ammira dall’alto la Superba, che da sempre l’accoglie e riesce a guarirla da ogni male, Fosca incontra Valeria, una donna all’apparenza imperturbabile, ma che nasconde sotto il suo caschetto perfetto una malattia, e l’abbandono del suo uomo che non è riuscito a starla accanto nel momento del bisogno. A far da sfondo alle loro storie ci sarà sempre Genova, che le accompagnerà nei loro dolori, nelle loro battaglie e anche nelle loro vittorie. Fosca e Valeria: due donne abbandonate dai rispettivi uomini che amavano, due storie simili, ma con due dolori diversi.

La bellezza e la forza dei romanzi della Rattaro risiede nella capacità di tessere delle storie ogni volta coinvolgenti ed emozionanti, che ti lasciano sempre con il sentore di casa. Le storie delle protagoniste di questo libro, ma anche le storie di tutti i personaggi secondari, potrebbero tranquillamente essere le nostre storie. Sara riesce ad inserire la giusta dose di realtà, ed ogni volta le storie che ci racconta diventano le nostre storie: i dolori diventano i nostri dolori, le gioie diventano le nostre gioie; impossibile non riconoscersi in Fosca, in Valeria o in Lorenzo e Fabrizio. Questa è una storia che racchiude dentro di sé innumerevoli tematiche: amicizia, forza amore, speranza, il tutto narrato con la delicatezza che contraddistingue la penna dell’autrice. Uomini che restano è un romanzo che racconta le imperfezioni delle nostre vite, ma che oltre a mostrare il dolore di due donne come Fosca e Valeria, ci presenta uomini come Ale, Fabrizio e Lorenzo, uomini che invece di fuggire restano, che non se ne vanno anche quando magari dovrebbero, uomini imperfetti ma reali, uomini che cercano di rimediare.

L’ambientazione di questo libro l’ho trovata pressoché perfetta: in ogni pagina traspare l’amore nei confronti di Genova alla quale Sara Rattaro dedica pagine ricche di affetto, ammirazione e orgoglio. La Superba è la voce narrante di questo romanzo, il filo che lega le due protagoniste; una città che dispensa opinioni e quando può regala consigli.

✪✪✪✪✪


Romanzi di Sara Rattaro 

  • Sulla sedia sbagliata, 2010
  • Un uso qualunque di te, 2012
  • Non volare via, 2013
  • Niente è come te, 2014
  • Splendi più che puoi, 2016
  • L’amore addosso, 2017
  • Il cacciatore di sogni, 2017
  • Uomini che restano, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...