Recensione “Fahrenheit 451” – Ray Bradbury

Buona domenica! Anche oggi giornata di recensioni. Ebbene si ho molti libri letti che attendono solo di essere recensiti qui sul blog. Quindi appena ho un po’ di tempo eccomi pronta a cercare di rimettermi in pari con le letture/recensioni. Oggi è la volta di Fahrenheit 451. Siete pronti?


7147555_1600542
Fahrenheit 451

Ray Bradbury

TRAMA: Montag fa il pompiere in un mondo in cui ai pompieri non è richiesto di spegnere gli incendi, ma di accenderli: armati di lanciafiamme, fanno irruzione nelle case dei sovversivi che conservano libri e li bruciano. Così vuole fa legge. Montag però non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi, una moglie che gli è indifferente e un lavoro di routine. Finché, dall’incontro con una ragazza sconosciuta, inizia per lui la scoperta di un sentimento e di una vita diversa, un mondo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della imperante società tecnologica

TITOLO: Fahrenheit 451
AUTORE: Ray Bradbury
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 Marzo 2015
PAGINE: 177

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

Ci deve essere qualcosa di speciale nei libri, delle cose che non possiamo immaginare, per convincere una donna a restare in una casa che brucia. [..] Questa notte ho pensato a tutto il cherosene di cui mi sono servito da dieci anni a questa parte. E ho pensato ai libri. E per la prima volta mi sono accorto che dietro ogni libro c’è un uomo. Un uomo che ha dovuto pensarli. Un uomo a cui è occorso molto tempo per scriverli, per buttar giù tante parole sulla carta.”

In questo romanzo a farla da protagonista sono i libri. Ci troviamo di fronte ad un romanzo che ci mostra l’amore nei confronti dei libri, dell’importanza che essi hanno ma allo stesso tempo di quello che accadrebbe se quest’ultimi non esistessero. In un mondo distopico dove possedere un libro è considerato un crimine, dove la memoria è soggiogata da leggende e credenze, dove il governo cela le guerre in corso e le catastrofi imminenti, dove le persone sono ormai ridotte a tanti manichini vuoti, senza sentimenti ne tantomeno personalità, nasce e si sviluppa la storia. In questa realtà visionaria i pompieri, qui chiamati incendiari, hanno il compito di bruciare e distruggere ogni singola copia dei libri che vengono nascosti nelle case. Quella che ci viene mostrata è la conseguenza del progresso tecnologico: gli uomini si sono allontanati sempre di più dalla lettura, al punto tale che ora i libri sono considerati inutili e pieni di parole e significati incomprensibili.

Il protagonista del romanzo, Montag, fa parte di una squadra di incendiari; nella prima parte del romanzo notiamo come lui sia esaltato ogni qual volta riceva una telefonata in caserma. L’appiccare il fuoco lo esalta, si sente nato per fare solo ed esclusivamente quello ed è felice di poter assolvere questo compito per il governo. Ma questa felicità non durerà per molto tempo, in lui è insita una crepa. Circondato da una comunità di personaggi ombra, succubi della tecnologia, Montag si rende conto che c’è qualcosa di sbagliato in tutto ciò. Dopo l’incontro con Clarisse, e dopo aver appiccato il fuoco all’interno di una casa piena di libri con all’interno anche la padrona di casa, Montag ha un’epifania. Capisce che gli manca qualcosa, che le cose potrebbero essere diverse.

Da qui inizia il suo percorso di risalita, di salvezza della sua anima da una parte e una discesa ai margini della criminalità dall’altra parte. In questo percorso di ascesa avremo modo di scoprire come Montag riuscirà a vedere per la prima volta la realtà con occhi nuovi, quella realtà finora nascosta e celata sotto abili menzogne. Si ritrova a perdere tutto, dal lavoro alla famiglia, ma riesce a ritrovare se stesso.

Un romanzo distopico, un elogio all’arte e alla cultura, che sembra essere in pericolo ogni giorno sempre di più.

✪✪✫✫


Romanzi di Ray Bradbury

  • La scampagnata di un milione di anni, 1946
  • Cronache marziane, 1950
  • Il gioco dei pianeti, 1951
  • Fahrenheit 451, 1951
  • Le auree mele del sole, 1964
  • Paese d’ottobre, 1955
  • L’estate incantata, 1957
  • La fine del principio, 1959
  • Il popolo dell’autunno, 1962
  • Le macchine della felicità, 1964
  • Il corpo elettrico, 1969
  • L’albero di Halloween, 1972
  • Il meraviglioso vestito color panna e altre commedie, 1972
  • Molto dopo mezzanotte, 1975
  • Dinosauri, 1983
  • Morte a Venice, 1985
  • 34 racconti, 1984
  • Omicidi d’annata, 1986
  • Lo zen nell’arte della scrittura, 1986
  • Viaggiatore del tempo, 1988
  • La follia è una bara di cristallo, 1990
  • Verdi ombre, balena bianca, 1992
  • I fiori di Marte, 1996
  • Ahmed e le macchine dell’oblio, 1998
  • Ritornati dalla polvere, 2001
  •  Costance contro tutti, 2002
  • Tangerine, 2002
  • Addio all’estate, 2006
  • Ora e per sempre, 2012
  • Il pigiama del gatto, 2005

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...