Recensione “E’ solo una storia d’amore” – Anna Premoli

e-solo-una-storia-damore-x1000È solo una storia d’amore

Anna Premoli

TRAMA: Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?

TITOLO: È solo una storia d’amore
AUTORE: Anna Premoli
EDITORE: Newton Compton Editori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 03 Novembre 2016
PAGINE: 314

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

” Perché i libri sono una forma di terapia: una dose di sogni ad occhi aperti che spesso ti ripaga da molte infelici esperienze reali. Tutti hanno bisogno di dimenticarsi per un attimo la propria vita.”

Avete presente quando si accumulano giornate infernali una dopo l’altra e vi sembra di aver quasi l’impressione che l’intero universo ce l’abbia con voi? Bene, quando mi trovo in questa situazione un libro della Premoli è proprio quello che fa al caso mio: ogni volta è capace di sorprendermi e riesce a regalarmi la boccata di aria fresca che mi serve per distrarmi dalle mille incombenze. Ed anche questa volta le mie aspettative non soro rimaste deluse: mi ha conquistato anche con questo romanzo. È solo una storia d’amore era l’unico romanzo che mancava ancora alla mia lista dei libri dell’autrice da leggere  e credo di aver scelto il momento giusto per intraprendere la lettura di questo romanzo, visto che negli scorsi giorni è uscita l’ultima sua opera che vede come protagonisti due personaggi secondari presenti in questo romanzo. Inutile dirvi che il libro è già in attesa di essere divorato dalla sottoscritta!

Ma per il momento occupiamoci di questo romanzo. I protagonisti di questa storia sono Laurel e Aidan, entrambi scrittori: lei di romanzi rosa, lui di rosa non vuole vedere nemmeno il colore. Due personalità differenti con due modi diversi di affrontare il lavoro di scrittore: uno spavaldo ed egocentrico, l’altra con dedizione e costanza. Inutile dirvi che tra queste due personalità così opposte scatterà inevitabilmente la scintilla. Ma non voglio concentrale la mia attenzione sulla trama.

Quello che ho adorato in questo romanzo in primis è stata la caratterizzazione dei due protagonisti: semplicemente perfetti. Ho riso ad ogni singolo battibecco che li vedeva coinvolti. Due modi di vedere il mondo, di vivere la vita e di affrontare i problemi. Una caratterizzazione a tutto tondo velata sempre dalla giusta dose di ironia.

In questo romanzo ho notato una forte connotazione autobiografica: c’è molto della Premoli in questo libro. Il fulcro della storia ruota intorno al romanzo rosa ed ai vari preconcetti spesso associati a questo genere di romanzo. L’autrice ironizza sul suo genere letterario di scrittura e su se stessa ( lo stesso Aidan ironizza su un romanzo rosa che si intitola proprio Ti prego lasciati odiare, come la prima pubblicazione dell’autrice). Con questo romanzo la Premoli ha modo di togliersi un po’ di sassolini dalle scarpe ed ha l’occasione di far luce su tutto quello che sta dietro la stesura di un romanzo rosa. Il romanzo rosa non deve essere considerato un genere di serie B, privo di trama e capace solo di appagare le donne frustrate e represse. Con È solo una storia d’amore l’autrice ha dimostrato che il genere tanto discriminato non è fatto di semplici copertine rosa o pettorali in primo piano: c’è molto altro dietro e merita di essere scoperto.

Tra tutti i romanzi della Premoli che ho letto, questo credo sia in assoluto il mio preferito fino ad ora. Con questo non voglio disdegnare i romanzi precedenti, ma questo secondo me ha una marcia in più. Lo stile dell’autrice si è confermato quello di sempre: leggero, fluido, intelligente ed ironico. Una bella scrittura, sotto ogni punto di vista. Ora devo solo trovare un spazietto di tempo per immergermi nuovamente nella lettura del suo ultimo romanzo.  Perché, se non si era ancora capito, della Premoli e delle sue storie io non sono ancora sazia.


Romanzi di Anna Premoli

  • Ti prego lasciati odiare, 2012
  • Come inciampare nel principe azzurro, 2013
  • Finché amore non ci separi, 2014
  • Tutti i difetti che amo di te,  2014
  • Un giorno perfetto per innamorarsi, 2015
  • L’amore non è mai una cosa semplice, 2015
  • L’importanza di chiamarti amore, 2016
  • È solo una storia d’amore, 2016
  • Un imprevisto chiamato amore, 2017
  • Non ho tempo per amarti, 2018
  • L’amore è sempre in ritardo, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...