Recensione “Io prima di te” – Jojo Moyes

7286410_1745171
Io prima di te

Jojo Moyes

TRAMA: A ventisei anni Louisa Clark sa tante cose.
Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione.
A trentacinque anni Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima e che l’ha inchiodato su una sedia a rotelle gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti.
Nessuno dei due, comunque, sa che la propria vita sta per cambiare per sempre.

TITOLO: Io prima di te 
AUTORE: Jojo Moyes
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 14 Giugno 2015
PAGINE: 391

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI


Recensione

“Qualche volta, Clark, sei praticamente l’unica ragione per cui desidero alzarmi al mattino”

Ogni volta che inizio un libro di Jojo Moyes so che mi troverò di fronte una bellissima lettura, capace di scatenare in me molteplici emozioni. Non sono molti i titoli dell’autrice che posso annoverare nelle mie letture, ma fino ad oggi ogni singolo titolo della Moyes si è rivelato una certezza. Ed anche Io prima di te non è stato da meno. Avevo questo libro nella mia libreria già da orecchio tempo, ma per paura di una delusione, ne ho sempre rimandato la lettura. Mannaggia a me!

In Io prima di te l’autrice ci racconta la storia di Lou e Will. Lou (Louisa Clark) è una ragazza di ventisei anni, molto insicura che vive nella sua bolla di quotidianità. La sua vita cambierà notevolmente nel momento in cui perderà il suo lavoro e si ritroverà a fare da assistente a Will, un trentacinquenne tetraplegico.

Nei ringraziamenti l’autrice afferma che Io prima di te è una storia d’amore, ma secondo me due sono le tematiche presenti in questo romanzo: la crescita a livello personale della protagonista ed una profonda riflessione sulle condizioni di vita di persone come Will. La storia d’amore tra i due protagonisti è solo la ciliegia sulla torta. Partiamo dalla prima tematica. Lou è una ragazza con un forte potenziale, che non ha ancora trovato il coraggio ed i mezzi giusti per uscire dal suo guscio, per esplorare tutte le sue possibilità, per aprirsi al mondo e dimostrare a se stessa ed agli altri cosa è in grado di fare. Grazie ai sei mesi che trascorrerà in compagnia di Will, Lou inizierà a crescere ed a prendere coscienza di sé. Una crescita personale fatta di piccoli gesti, lenta ma inesorabile: la Lou che troveremo nelle ultime pagine sarà una ragazza completamente diversa e tutto questo grazie a Will, ed alla sua tenacia nel renderla una donna consapevole di sé. La seconda tematica invece è incentrata proprio su Will, sulla sua situazione fisica e sulla sua reazione di fronte al trama che l’ha colpito. L’autrice ci pone di fronte ad una situazione non facile da gestire ed affrontare, sia per chi la vive in prima persona, sia per chi sta accanto, ma la Moyes ce la descrive con la sua solita delicatezza. Trovarsi di fronte un protagonista come Will fa sorgere inevitabilmente nel lettore domande per le quali è difficile trovare una risposta. Al posto di Will cosa farei? Come reagirei se una cosa del genere capitasse a me? Non c’è una risposta giusta o sbagliata, non esiste una risposta univoca capace di soddisfare tutti. L’autrice ci mostra un tipo di reazione al trauma, ma lo fa senza giudicare, senza spingerci verso una direzione piuttosto che in un altra.

La narrazione avviene per la maggior parte attraverso gli occhi di Lou, intervallata da alcuni capitoli raccontati da personaggi secondari che permettono di avere una visione più ampia del quadro narrato. Lo stile dell’autrice è inconfondibile: una narrazione scorrevole, pulita e capace di emozionare. Una penna impeccabile in grado di trasformare una storia in qualcosa di più.

Un libro intenso, ricco di emozioni. Una lettura che merita di essere letta, assaporata e vissuta da cima a fondo. Grazie Jojo per aver scritto una così bella storia.


Romanzi di Jojo Mojes,

  • Innamorarsi in un giorno di pioggia, 2002
  • La casa delle onde, 2003
  • La vita che hai sognato, 2004
  • Per rivederti ancora, 2005
  • Silver bay, 2007
  • Notturno di cuori, 2008
  • Una corsa nel vento, 2009
  • L’ultima lettera d’amore, 2010
  • Io prima di te, 2012
  • Luna di miele a Parigi, 2012
  • La ragazza che hai lasciato, 2012
  • Una più uno, 2014
  • Un weekend da sogno, 2015
  • Dopo di te, 2015
  • Sono sempre io, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...