Recensione “Le regole del tè e dell’amore” – Roberta Marasco

 

TRAMA: L’amore di Elisa per il tè risale alla sua infanzia. È stata sua madre a insegnarle tutte le regole per preparare questa bevanda e ad associare, come per gioco, ogni persona a una varietà di tè. Daniele, il suo unico grande amore, è tornato dopo tanto tempo. Ma Elisa ha imparato da sua madre a non fidarsi della felicità, a non lasciarsi andare mai, perché il prezzo da pagare potrebbe essere molto alto. Prima di tutto dovrà trovare se stessa, poi potrà capire se Daniele può renderla felice. Quando trova per caso una vecchia scatola di tè con un’etichetta che riporta la scritta Roccamori, il nome di un antico borgo umbro, Elisa ne è certa: si tratta del tè proibito della madre, quello che le fece provare solo una volta e che, lei lo sente, nasconde più di un segreto. Forse proprio lì, in quel borgo antico, Elisa potrà trovare le risposte che cerca e imparare a lasciarsi andare e a fidarsi dell’amore, guidata dall’aroma e dalle regole del tè…

Se volete acquistare il libro potete farlo da QUI

TITOLO: Le regole del tè e dell’amore
AUTORE: Roberta Marasco
EDITORE: Tre60
DATA DI PUBBLICAZIONE: 08 Settembre 2016
PAGINE: 335


Recensione

“Il vero amore non era facile da trovare, non si lasciava fotografare. Il vero amore era scritto nelle rughe delle persone, sul fondo dei loro sguardi, nella fatica di un gesto. Il vero amore si nascondeva ne posti più impensati, in una tazzina da caffè, in una michetta alla cannella e all’anice, sotto la neve che scendeva in primavera. Fra i petali di una camelia gialla che restava fiorita solo pochi giorni all’anno.”

Devo ammettere prima di ogni cosa che questo libro è riuscito a sorprendermi in tutti i sensi. l’ho scelto quasi per caso, spinta più dalla voglia di portare a termine un obiettivo della reading challenge che per un vivo interesse, ma dopo poche pagine ho dovuto ricredermi. Questo romanzo è meraviglioso e sono davvero contenta di averlo inserito all’interno delle mie letture.

Elisa adora il tè in tutte le sue sfaccettature, dalle innumerevoli varietà alle diverse regole che si celano dietro alla sua preparazione; il suo è un amore profondo, trasmessole dalla madre fin da quando era molto piccola. Il tè è parte integrante della vita di Elisa, un elemento imprescindibile che la caratterizza in tutto e per tutto, sia nella vita privata che in quella lavorativa. Un giorno, ritrova sulla mensola della cucina una scatola di latta contenente del tè: è quello proibito di sua madre, che le ha lasciato assaporare solo una volta. E sulla latta una semplice etichetta con la scritta Roccamori, il nome di un piccolo borgo umbro. Da dove arriva quel tè, e perché era così importante per sua madre?

In questo romanzo, prima di rimanere affascinati dalla trama e dagli intrecci che abilmente vengono intessuti dall’autrice, quello che salta  immediatamente all’occhio è la meravigliosa atmosfera in cui si svolgono tutte le vicende. Un romanzo fatto di sapori, di odori, di sensazioni ed emozioni che traboccano da ogni singola pagina. La bellezza di questo libro risiede nella capacità dell’autrice di trasportarci completamente all’interno del borgo quasi dimenticato di Roccamori e di deliziarci gli occhi con gli incantevoli colori del giardino delle camelie. L’autrice è riuscita a creare un’ambientazione coinvolgente, capace di far sentire il lettore parte integrante della storia, come se anche noi fossimo lì a Roccamori con Elisa, a camminare tra le sue viette dimenticate, immersi nelle luci e nei colori di questo borgo che sembra quasi essersi cristallizzato nel tempo.

Allo stesso modo ho ritrovato la medesima cura posta per la creazione dello sfondo a questa storia anche per creare il personaggio di Elisa: difficile non entrare in empatia con lei. Un personaggio così vero e pieno di sfaccettature, carismatico, forte, ma allo stesso tempo velato da un dose di fragilità. Difficile non riconoscersi nelle sue paure, o nel rimanere indifferente di fronte alle sue scelte che la porteranno verso la strada per la sua personale felicità. Un personaggio a tutto tonto che dispiace salutare alla fine del romanzo.

Lo stile fa da cornice perfetta all’intera vicenda: l’autrice riesce ad arrivare al cuore, a emozionare con le sue parole e rende tutta la storia semplicemente perfetta. Uno stile pulito, scorrevole, intrigante ed allo stesso tempo ricco di informazioni: un penna capace di toccare le corde giuste e di rendere questo libro una chicca da tenere in libreria.

Un romanzo ricco di emozioni, capace di ammaliare il lettore con l’aroma ed il gusto inconfondibile del tè, una storia d’amore ricca di sentimenti che neanche il tempo sarà in grado di minare. 

✪✪✪


Romanzi di Roberta Marasco

  • Le regole del tè e dell’amore, 2016
  • Lezioni di disegno, 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...