Parole d’inchiostro #12

Si, io ti invidio, Leo. Il tuo silenzio è più elegante delle nostre chiacchiere da bar che oggi sono diventati strepiti da social, un abbaio incessante che si perde nell’etere, provocando distacco netto tra ciò che è reale e ciò che è virtuale, prigionieri di una gigantesca menzogna collettiva. Salute, sport, politica, cucina, economia, affari, arte. Per non parlare dell’orribile, odioso gossip. Tutti hanno un’opinione su tutto. Ci facciamo mangiare il cervello dai social per poi fotografare quello che abbiamo nel piatto e scattarci i selfie. Spariamo raffiche di “mi piace” a casaccio, ma la verità è che non ci piace più niente per davvero. Critichiamo anziché essere critici.

Tratto da “Se i pesci guardassero le stelle” – Luca Ammirati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...